tutto bene

L’altra sera mi è venuto in mente che da piccola, quando ero in particolare paranoia per qualcosa e la paranoia raggiungeva i limiti consentiti di sopportazione, mi scattava un salva vita beghelli tale per cui iniziavo a cantarmi in testa “La regola dell’amico” degli 883 a ciclo continuo, due-tre-quattro volte di seguito, finché non mi passava. Ho pensato più che altro che se all’epoca fossi stata a conoscenza del relativo balletto presente nel lungometraggio “Jolly Blu”, avrebbe funzionato ancora meglio, e magari mi bastava cantarmela in testa una-due volte.

hqdefault

1 commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: