ammesso e non concesso

L’altro giorno ho fatto una cosa che faccio raramente, guardare la televisione. Lungi dal volere demonizzare l’elettrodomestico, ci sono, nei fatti, poche ragioni che trovo valide per guardare la televisione. Tra queste, una è aspettare la sigla di Fuori Orario, bearmene, e andare a dormire tranquilla. L’altra è osservare Mara Venier per ore, senza sentire cosa stia dicendo, ammesso e non concesso che stia dicendo qualcosa, nel tentativo di cogliere il momento preciso in cui finalmente, anche lei inizierà a decomporsi come tutti gli esseri umani. So già che quel momento arriverà nel momento in cui sarò, chessò, in cucina a prendere un bicchiere d’acqua, a ricordare che poche cose nella vita sono amare come l’assenza di tempismo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: