la felicità terrena

Vorrei che tu fossi qui, solo per vedere come io le vedo le infinite irregolarità dell’intonaco sul muro, l’accurata diversità di ogni foglia da ogni altra foglia, la minuziosa casualità di tutto. E niente di tutto questo fa male, niente è doloroso, tutto vive secondo la sua natura. Devo dire che sono poche le anime che si negano, quando le chiamo. Sono generosamente gentili. Sono molto educate, carine. Vengono attraverso l’aria bella, fanno uno scintillio, ritornano alla loro amata creatura. La loro natura è la stessa della ghiaia e delle foglie e del muro. Sono creature.

[Giulio Mozzi _ La felicità terrena]

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: