notte bassa

A Mestre, alle undici passate sotto al palazzo si prendono a parole in una lingua che non capisco che lingua è. Direi macedone, ma non so perché. Si prendono a parole per un pezzo, poi finisce tutto e passano solo i treni. Poi sotto al palazzo passa uno che fischietta hava naghila hava naghila hava naghila hava ve nis’mecha, con sapienza invidiabile.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: