sopravvivere all’estero con un frasario ridotto e una dieta bilanciata

C’era questa cosa veramente scema nella mia università com’era quando ci sono entrata, che dovevi scegliere per forza la terza lingua del terzo anno. Nell’ambito delle lingue bislacche dell’Eurasia e del Mediterraneo il tutto si traduceva nella ricerca della lingua gag da studiare nel senso più lato del termine per un semestre e poi dimenticare in un buco nero della coscienza e del piano di studi.

Gente più seria di me avranno magari da ridire, ma qua si parla di grandi numeri.

Pare che gli effetti demenziali della terzalinguadelterzoanno, si possano presentare anche a lungo termine. Tipo quando quattro anni dopo ti trovi in alloggio un bengalese, e capisci che le uniche cose che ti ricordi di hindi sono un sostantivo e un aggettivo, e che quindi, l’unica cosa che puoi dire e capire in hindi, è Grande Lenticchia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: