archivio

Archivio mensile:giugno 2010

Occhei, è andata male.

Però alla fine,

Scoprire che nel duemilaeotto si sono giocati i Mondiali delle Nazioni non Riconosciute,

In Lapponia,

E che ha vinto la Padania,

Giocando partite memorabili, tipo contro il Tibet e l’Aramea,

A me basta, per vivere serena.

Annunci

L’altro giorno si valutava la somiglianza della dežurnaia del martedì con un panda. Diceva allora la Każaška dei nostri cuori che in effetti anche in russo panda si dice panda, e che probabilmente l’unica lingua in cui panda non si dice panda, è il cinese.

In cinese panda si dice orso-gatto.

  •  D’estate, ad Astrachan, l’uomo della strada sa che sovente accade che la gente fa il bagno ubriaca nella Volga e muore.
  • La Volga puzza di cadavere, se ci nuotate e ne uscite che puzzate di cadavere, può essere che lo siete.
  •  Chiunque mi senta ancora dare dell’idiota al turista medio che fa il bagno nei canali putridi di Venezia, è autorizzato a buttarmici dentro all’istante.

Il momento in cui fuori ci sono quarantagradi percepiti in effetti e’ un po’ il migliore per far venire a mancare l’acqua in obshezhitie.

 

Perche’? Con chi ne parliamo? Chi ce la riporta l’acqua? Mo’ partite ‘zzo ve ne frega?! Eh, vabe’.

 

E poi niente, alla fine sono arrivate pure loro, che io lo sapevo che prima o poi arrivavano.