può darsi che non sappia cosa dico

A Mosca, i turisti che vanno nei musei, alle mostre, a visitare le chiese, pagano di più che i russi. Ma non poco, certe volte, tipo il doppio.

Che è un po’ un sistema alla Veneziana. In effetti, non lo so perché i turisti a Venezia non si suicidano in massa per disperazione dopo il primo giorno. Invece di starmi tra i piedi, per esempio.

Comunque si diceva che i turisti pagano di più. Quindi fate così, vestitevi in un modo che possibilmente non sia bermuda, cappellino con visiera, insegna luminosa sono-un-maledetto-turista. Allungate una banconota di grosso taglio sillabando il numero di biglietti che vi servono, in russo s’intende. Se insieme agli insulti della cassiera che non ha moneta vi arriva anche una quantità di resto spropositata, ha funzionato. Gongolate tanto. Datevi arie da intellettuali.

Tipo, se passate di qua prima del 25 maggio, al Museo di Belle Arti Pushkin [fermata metro Kropotkinskaya, linea rossa] c’è una personale di Picasso che vale la pena.

E’ uno degli eventi principali,

nell’ambito dell’Anno dell’Amicizia,

tra Russia,

e Francia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: