altrove

Più di una volta mi è capitato di sentir dire che Mosca è una cosa, la Russia un’altra. Che non lo so se è vero, forse ridimensionando, si può dire che Mosca è una cosa e Astrachan un’altra. O più plausibilmente che il centro e la periferia, e la provincia, sono reciprocamente altri. Solo che qua la provincia è sconfinata, non è neanche provincia, è quasi estero, non c’è comunque termine di paragone che mi regga in testa. Semplicemente, non capisco.

Alle undiciemmezza, a lezione, degli attentati alla metro di Mosca nessuno sapeva niente. Ci sono rimasti tutti molto male, hanno chiesto quante vittime, se si sapeva qualcosa sui responsabili, poi abbiam continuato col libro nuovo.

La città sembra perfettamente immobile, col primo sole la gente ha cambiato il guardaroba, le ragazze hanno tirato fuori i tronchetti fluo con le felpe coordinate, sui banchi del mercato sono tornate le verdure quelle che crescono sopra la terra, anche loro fluo. Se vuoi stare in un bar del centro a consumarti di solitudine e uaifai, getta la spugna, che tutti i conoscenti conoscibili sono fuori a pascolare. Eppure, sembra tutto immobile. Come il palazzo in costruzione qua fuori dalla finestra, è lunedì e non ci lavora nessuno. Va avanti così da due settimane. La sosiedka, la coinqui, ha detto che capita spesso, iniziano i lavori e poi li mollano, anche questo, anche se dovrebbe essere una nuova sede universitaria, può essere che non lo finiranno mai.

Il televisore della dežurnaia quella di sotto l’ho lasciato e ritrovato su un canale tipo il bagaglino 24oresu24,  quello di questa di sopra sta su forum. Volevo cambiare per vedere le notizie, ma è di turno quella cattiva coi denti d’oro che guarda la tivvù con gli occhiali da sole.

Nel microonde scoppiano solo popcorn al caramello, penso che fanno schifo e sono buonissimi. In cucina, adesso, si sta di un bene in canottiera che non è reale.

Annunci
4 commenti
  1. peggy ha detto:

    tutto il mondo è paese, anche qui ci sono cantieri su cantieri abbandonati!

    ma insomma lì non c’è tanto scalpore per l’attentato?

  2. Massi ha detto:

    Ottimo product placement, sui popcorn.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: