a casa mia si chiamano bestemmie

L’altro giorno arriva la Devuška e mi fa tò, fatti una cultura.

E mi molla sta cosa sulla scrivania, che gliel’ha data un tizio di qua, di Astrachan, un attore di teatro che vuole imparare l’italiano, e a giocare a bocce.

Tò, fatevi una cultura.

L’idea che comunemente la gente ha del gioco delle bocce è di un campo di gara adiacente ad una osteria dove, tra accosti, misurazioni, discussioni ed esclamazioni, si divertono e si contendono il risultato con tutto l’impegno possibile persone adulte ed anziane.
È questa una realtà che rappresenta un momento di aggregazione ricercato soprattutto per diporto e per scaricare le tensioni forse accumulate nelle lunghe ore di impegno lavorativo.
Ma la realtà bocciofila che non tutti conoscono è anche un’altra. In questi ultimi anni sono sorti infatti altri impianti localizzati, strutturati ed organizzati per fini esclusivamente sportivi. Qui edifici, campi, attrezzi, colori costituiscono il luogo di ritrovo di tanti giovani che hanno scelto di praticare questa bellissima attività sportiva.
[…]
Preghiamo quindi il lettore di considerare i contenuti di questo lavoro come un primo contributo tecnico e scientifico strutturato, riteniamo con una certa organicità, con giustificazioni fisiologiche di facile comprensibilità e con indicazioni operative che non si limitano all’immediatezza degli interventi, ma che individuano nell’organizzazione dell’esercizio nel lungo periodo il perseguimento del massimo risultato agonistico.
Ci auguriamo che questo nostro sforzo possa contribuire ad elevare la preparazione tecnica e culturale degli allenatori dello sport bocce ed aiutarli nell’espletamento del loro meritevole e serio lavoro quotidiano. A tale proposito riteniamo che la loro competenza e la loro professionalità costituiscano uno degli elementi essenziali per elevare il prestigio di una piacevole attività sportiva che è in procinto di affacciarsi alla ribalta olimpica.

Lo Sport Bocce – tecnica, didattica e metodologia di allenamento
V. Bin – M. Ceccato – R. Piccoli
Società stampa sportiva – Roma
Finito di stampare nel mese di luglio 1994

Annunci
5 commenti
  1. mansion ha detto:

    Oh, finalmente qualcuno che ha il coraggio di dire come stanno le cose!

    • ‘anfatti, voglio sperare che tu abbia gia’ iscritto babyA a un corso professionale, che bisogna coltivarli da subito questi campioni olimpici di domani..

  2. Norma(n) ha detto:

    ribalta olimpica è un’altra parola chiave.

  3. Norma(n) ha detto:

    no, ma l’ha detto anche lorro. dannazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: