la citta’ degli emo

Due italiane, una francese e la Kurator, si e’ andate in gita qua..

Che e’ Kislovodtz, in Caucaso, governatorato di Stavropol, che poi e’ quello dove c’e’ la citta’ di Stavropol, che poi e’ la ex Togliattigrad.

Chiaro che Kislovodtz, nella mia testa, si e’ automaticamente tradotto in KizZloVvOz, la citta’ degli emo, ma questo e’ un altro discorso.

La citta’ degli emo, ci fanno, e’ vicina ad Astrachan, dietro l’angolo. Difatti l’abbiamo raggiunta in quindici comode ore di autobus notturno.

  • Sugli autobus ti fanno vedere delle cose in un televisore, tipo noi abbiamo scoperto la serie televisiva  Mieč: Un gruppo di pazzi criminali, che poi sono gli eroi del telefilm, di puntata in puntata decide di mondare questo triste mondo malato massacrando in modi cruenti e fantasiosi una categoria di persone a loro scelta. Noi ci siamo fermate alle puntate spacciatori, pedofili e satanisti.
  • I bagni pubblici della Steppa, hanno un fascino tutto particolare. A mia memoria qualcosa di simile lo vedevo giusto ogni estate ai campi scout, ma li’ avevamo quantomeno la calce, non pensavo che ci avrei ripensato teneramente, alla calce.
  • Se siete uomini che viaggiano da soli in Russia, mi sento di avvisarvi che correte dei rischi. Nel senso che sull’autobus la milizia sale in continuazione e i documenti li controlla solo a voi, uomini che viaggiate da soli in Russia.
Annunci
1 commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: