sceso come un fulmine dal cielo

[ Radio Marshrutka: Mi Chico Latino – Geri Alliwell ]

Si diceva della puntualita’ priva di mezze misure degli agenti atmosferici russi.

Ecco, è finito il freddo. Chiuso, archiviato, fi-ni-to.

E ha iniziato a piovere, anche dal basso. Nel senso che tutto il ghiaccio che copriva uniformemente il mondo, in capo a ventiquattrore si è disciolto in fiumi di fango putrido. Peraltro pare che qua la terra abbia il dono dell’impermeabilità totale, quindi il fango putrido è perfettamente immobile al suo posto, a creare qualcosa di simile a Venezia, se solo Ken il Guerriero fosse stato ambientato a Venezia.

Pripadavatiel, poi, mi tira le orecchie, e puntualizza che le due settimane di zanzare killer previste per giugno, non sono di zanzare, che le zanzare ci sono sempre. In quelle due settimane là arrivano  “le mosche della morte che mangiano la tua pelle”.

Ribadisco, che comunque, è tutto sotto controllo.

Annunci
2 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: