per questo canto una canzone triste triste triste [triste triste]

[Radio Marshrutka: Firenze – Ivan Graziani ]

Anche se c’è il sole.

Probabilmente è che domani qua è Natale, ancora, Natale. Ero tanto contenta di stare in un posto dove il Natale era diverso dal mio e quindi magari non l’avrei neanche sentito arrivare e sarebbe passato in un lamposecondo.

Invece quest’anno è iniziato il venticinque dicembre e non è ancora finito .. come l’ultimo incubo ricorrente della crew degli incubi ricorrenti.

Parlo con le persone, gli dico delle parole in russo che so che sono corrette, tipo termosifone, e loro non capiscono. Poi mi sveglio, vengo all’internet cafè, dico alla cameriera una cosa che so essere sensata, e lei mi guarda come se stessi facendo la verticale su un monociclo.

Sono i momenti che ti mancano le cose più solennemente cretine.

Ma è che è ancora Natale, e Natale fa cagare, poi dopo di domani lo so che passa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: