svegliatevi

Una mattina, anni fa, ero alla fermata delle corriere che aspettavo la corriera per andare a scuola.

Statale buia e deserta, freddo becco, Chiudeteilibri come miglior prospettiva nell’immediato futuro.

Una macchinetta bianca scende dagli alberi, si avvicina, accosta, mi molla un libretto e riparte.

La Torre di Guardia mi avvisa dei pericoli dell’essere una vittima della moda.

Mesi dopo, stessa fermata, un po’ meno buio, un po’ meno freddo, sempre deserto. Uno stereotipo di anziana ucraina col fazzoletto in testa mi spiega che a Napoli ha imparato il napoletano.

Una macchinetta bianca scende dagli alberi, si avvicina, accosta, l’anziana ucraina apre la portiera e sale, gli autisti fanno gli occhi a palla spaventatissimi, ripartono. In due mosse sono da sola e La Torre di Guardia mi avvisa che se a casa qualcuno si droga è sempre meglio che essere vittima della moda.

Di qualunque cosa ci voglia avvisare, La Torre di Guardia, c’è anche qua.

Annunci
1 commento
  1. bambi ha detto:

    chiudete i libri -__-

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: